A me è capitato molte volte, quel momento di impasse con gli ospiti prima di sedersi per la cena, dopo l’aperitivo in piedi: il momento in cui da qualcuno arriva la fatidica domanda:

“Dove mi siedo?”

Come evitare questo piccolo imbarazzo momentaneo?

Semplice: decidendo prima i posti, secondo le semplici regolette dell’alternanza uomo-donna, della persona più importante a capotavola (il posto con la vista migliore sulla stanza ed eventualmente il panorama esterno), dei padroni di casa l’uno davanti all’altra, e soprattutto…

…mettendosi in piedi dietro la sedia e invitando a voce, volta per volta, l’interessato o l’interessata ad accomodarsi al proprio posto.

Sento già qualcuno chiedermi:

Non sarebbe più semplice mettere dei bei segnaposto?

I segnaposto sono belli e anche a me piace usarli, quello che non mi piace è.. vedere i miei ospiti fare il girotondo intorno alla tavola cercando il bigliettino con il proprio nome!