Tag


Il giorno delle nozze, ovunque nel mondo, è sempre un giorno speciale.

E come tutte le occasioni speciali, i fiori accompagnano, comunicano, coinvolgono.

I messaggi portati dai fiori – e spesso anche dai colori – mi affascinano sempre, in modo particolare quando sono abbinati alla giornata del fatidico “sì”.

Per questo, oggi vi invito a fare un viaggio con me attraverso queste suggestioni, in paesi vicini e lontani.

Partiamo dai colori: siamo tutti abituati alle spose in bianco, ma in Giappone è bianco solo il kimono della cerimonia, mentre per il ricevimento la sposa ne indossa uno  coloratissimo.
In Portogallo è bianco il velo e il piccolo bouquet, ma il vestito è nero, mentre in Vietnam – come in Cina – il bianco è l’unico colore assolutamente tabù, in quanto simbolo di lutto. Nel Tibet, l’abito della sposa viene addobbato di nastri blu, rossi, verdi, bianchi e gialli, precedentemente appesi davanti alla porta dello sposo.

In tutto questo, sapevate che è un uso italiano che la sposa indossi qualcosa di blu, a simboleggiare la purezza?

Passando invece ai fiori, vi presento subito la mia scena preferita: una pioggia di petali sugli sposi, ad augurare loro felicità, come usa in India.

Da noi, il simbolo floreale del matrimonio sono i fiori d’arancio, lo sanno tutti, ma non tutti sanno che la leggenda narra sia stato un antico Re di Spagna a iniziare questa tradizione, naturalmente… per amore.

Alle Hawaii, le ghirlande di fiori troneggiano su tutta la cerimonia, e costituiscono addirittura un regalo di nozze pregiato, purchè di fiori provenienti dal proprio giardino, mentre nei matrimoni giapponesi i dolci tradizionali prendono a prestito la bellezza dei fiori, riportandone immagini e motivi.

Bene, care amiche, adesso la parola a voi: quali colori, fiori, combinazioni vi emozionano di più, in quel gran giorno?