Tag

, , ,


Erika Cartabia: Tartufata all'Amaretto“Ricordo ancora, quando ero bambina, l’attesa di ospiti a casa.

Mi ritrovavo a sbirciare la mamma mentre preparava tutto il necessario: teiera, caffettiera e relativo servizio venivano tirati a lucido e aspettavano il loro momento di gloria.

Subito dopo il famigerato mobiletto ad angolo veniva aperto, quasi fosse una piccola porta segreta che si affacciava su un mondo meraviglioso fatto di dolci delizie.

Una di queste erano sicuramente gli amaretti. A casa dei miei non mancavano mai, ce n’era sempre una buona scorta, rigorosamente nascosta agli occhi dei piccoli che, altrimenti, li avrebbero divorati in pochi istanti.

Ne ho adorato il profumo fin dal primo istante.

Disposti elegantemente su un piattino facevano la loro comparsa solo all’arrivo degli ospiti, come veri e propri accompagnatori d’eccellenza per caffè e té.

Da quando ero piccola a quando ho iniziato a diventare una vera e propria amante della cucina ne è passato di tempo e ho scoperto infinite variazioni di quello che viene comunemente chiamato “Amaretto”.

In Francia, questo “biscotto” è conosciuto con la connotazione di “macarons”, ma ne esistono anche molti altri che prendono il nome dal paese d’origine.

Anche in Italia ne esistono differenti versioni che variano nella loro preparazione e consistenza da paese a paese.
C’è davvero un universo da scoprire dietro a questo piccolo dolce dal sapore autentico ed inimitabile.

Il connubio Amaretti e cioccolato mi è sempre piaciuto.
Così come l’accostamento di un elemento croccante e dal sapore deciso e di una parte morbida, voluttuosa, perfetta per sciogliersi in bocca regalando puri momenti di estasi.

L’ho pensata così, la mia Tartufata all’Amaretto, ricca e avvolgente, con tutto il profumo che solo gli amaretti possono regalare ad un dolce.

Non necessita di cottura e questo lo rende ancora più facile ed intrigante, a mio avviso, soprattutto se si vuole far colpo con un dessert che è tutto fuorché ordinario.

Sotto la foto della Tartufata trovate la sua ricetta; per le altre mie ricette condivise su Matilde qui c’è il mio ricettario online.”

Erika
La Tana del Coniglio – FacebookTwitterPinterest

tartufato all'amaretto

TARTUFATO ALL’AMARETTO.

Ingredienti:

Preparazione:

  1. In un pentolino fate scaldare la panna senza portarla ad ebollizione e unitevi il liquore
  2. Tritate il cioccolato e ponetelo in una ciotola. Versateci la panna calda, mescolando bene; dovrete ottenere una crema liscia e omogenea.
  3. Fatela raffreddare e sbattete energicamente per qualche minuto
  4. Sbriciolate gli amaretti e bagnateli appena con un po’ di caffè
  5. Disponete un primo strato di cioccolato negli stampini, adagiatevi quindi uno strato di amaretti cercando di rendere il tutto il più compatto possibile
  6. Terminate infine con l’ultimo strato di cioccolato
  7. Ponete gli stampi in frigorifero per una intera notte o in freezer per circa 3 ore
  8. Sformate e completate con abbondante polvere di cacao amaro e Amarettini appena prima di servire