Ricette di Beatrice Bulleri di Massa Marittima (Grosseto).


Ben arrivati in un luogo speciale: la pagina delle ricette di Beatrice, dove potrete trovare tutti i segreti (nonché gli ingredienti e le modalità di preparazione) delle sue specialità pubblicate qui su “Matilde”.

Per comunicare con Beatrice – che gestisce anche un suo blog chiamato Mani in pasta q.b. – potete scriverle una mail o inserirvi nei commenti in fondo a questa pagina.

CAVALLUCCI DELLA ZIA.

[Questa ricetta partecipa al concorso “Le BlogRicette di Natale 2011 – Premio MatildeTiramiSu – Aperto a tutti dal 15/12/2011 al 28/1/2012].

Ingredienti:

  • 100 g di acqua
  • 300 g di zucchero
  • 600 g di farina
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di miele
  • mezzo bicchiere di liquore all’anice
  • 200 g di noci
  • 20 g di semi di anice
  • un pizzico di sale
  • 2 confezioni di macedonia di canditi
  • 1 bustina di lievito pizzaiolo

Preparazione:

  1. Mettere in una pentola piuttosto capiente l’acqua, la cannella, lo zucchero, gli anici rinvenuti nel liquore, il miele, i canditi, il sale e portare il tutto a bollore
  2. Aggiungere le noci intere o divise a metà e far bollire ancora per 4/5 minuti
  3. Togliere dal fuoco ed aggiungere, tutta in una volta, la farina con il Pizzaiolo e mescolare molto bene
  4. A questo punto, mettere l’impasto su una spianatoia cosparsa di farina e, facendo attenzione a non scottarsi, lavorarlo un po’ con le mani fino a formare un grosso “cordone” dal quale staccherete dei pezzi da circa 45/50 g l’uno, che saranno i futuri Cavallucci. (Non dovete lavorarli troppo, la forma deve rimanere un po’ rustica)
  5. Passare i cavallucci nella farina, togliere l’eccesso scuotendoli un po’ e metterli sulla placca del forno, infornarli (a forno già caldo) a 200° per circa 10 minuti. Non vi preoccupate se quando li sfornate sono ancora teneri, prenderanno la giusta consistenza raffreddandosi

Con queste dosi potrete ricavare circa trenta Cavallucci, che potete conservare in una scatola di latta.

2 risposte a “Ricette di Beatrice Bulleri di Massa Marittima (Grosseto).”

  1. Complimenti! Devono essere veramente buoni! Daniela :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...