Ricette di Erika Cartabia (Origgio – Varese).


Questa è la pagina delle ricette di Erika della provincia di Varese. Se desideri commentare le sue ricette, inserisciti pure nello spazio “commenti” in fondo alla pagina.

In alternativa, puoi seguirla sul suo blog, intitolato “La tana del coniglio”, oppure su Facebook, Twitter o Pinterest.

FALSE TARTE TATIN ALLE MELE E SESAMO.

Ingredienti per 4 piccole Tarte Tatin:

  • 1 disco di Pan di Spagna Matilde Vicenzi
  • 2 mele
  • 120 g di zucchero semolato
  • 30 g di panna fresca
  • 3 cucchiai di acqua
  • 3 cucchiai abbondanti di sesamo
  • succo di limone

Preparazione:

  1. Fate tostare brevemente i semi di sesamo in una padella antiaderente. Tenete da parte.
  2. Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a fette non troppo sottili. Ponetele in una ciotola e spruzzatele con del succo di limone in modo che si anneriscano.
  3. In una padella abbastanza ampia disponete in maniera omogenea lo zucchero semolato e aggiungetevi l’acqua. Fate cuocere a fuoco vivace fino a che non avrà assunto un bel color caramello e lo zucchero si sarà completamente sciolto. Non mescolate per alcun motivo, ma ruotate delicatamente la padella per distribuirne il contenuto. In questo modo eviterete la formazione di grumi. Qualora il caramello dovesse colorirsi troppo velocemente, abbassate lievemente la fiamma.
  4. A parte scaldate un poco la panna, senza portarla a bollore. Non appena il caramello si sarà formato unitevi la panna calda a filo e mescolate velocemente fino a creare una salsa densa e omogenea. Aggiungete quindi le mele a fette, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 10 minuti o almeno fino a quando non si saranno ammorbidite.
  5. Con un coppapasta rotondo del diametro di circa 10 cm, ritagliate le basi delle false Tarte Tatin.
  6. Disponetevi le mele caramellate e cospargete con i semi di sesamo. Completate con ulteriore salsa al caramello e servite!

tarte tatin1

TARTUFATO ALL’AMARETTO.

Ingredienti:

  • 250 g di cioccolato fondente al 70%
  • 200 g di panna fresca
  • 200 g circa di Amaretti d’Italia Matilde Vicenzi
  • Amarettini d’Italia Matilde Vicenzi per decorare
  • 1 tazzina di caffè
  • 1 o 2 cucchiai di liquore Amaretto di Saronno
  • cacao amaro in polvere

Preparazione:

  1. In un pentolino fate scaldare la panna senza portarla ad ebollizione. Unitevi il liquore.
  2. Tritate il cioccolato e ponetelo in una ciotola. Versateci la panna calda, mescolando bene. Dovrete ottenere una crema liscia e omogenea. Fatela raffreddare e sbattete energicamente per qualche minuto.
  3. Sbriciolate gli amaretti e bagnateli appena con un po’ di caffè.
  4. Disponete un primo strato di cioccolato negli stampini, adagiatevi quindi uno strato di amaretti cercando di rendere il tutto il più compatto possibile. Terminate infine con l’ultimo strato di cioccolato.
  5. Ponete gli stampi in frigorifero per una intera notte o in freezer per circa 3 ore.
  6. Sformate e completate con abbondante polvere di cacao amaro e Amarettini appena prima di servire.

tartufato all'amaretto

TIRAMISU ALLE FRAGOLE.

Ingredienti:

  • 300 g circa di biscotti Savoiardi Vicenzovo (ve ne basteranno 150 gr per un solo strato)
  • 250 g di mascarpone
  • 250 g di panna da montare
  • 100 g di zucchero semolato
  • 650 g di fragole
  • zucchero a velo
  • succo di limone
  • 3 tuorli

Preparazione:

  1. Lavate le fragole e asciugatele con delicatezza, tenetene da parte 300 g e tagliatele a fettine sottili. Frullate invece i restanti 350 g di fragole con un cucchiaino di succo di limone e 2 cucchiai di zucchero a velo. Dovrete ottenere una salsa liquida.
  2. Ponete in freezer la panna per qualche minuto e poi montatala (io l’ho semplicemente tenuta in frigorifero per tutta un giorno e una notte).
  3. Sbattete energicamente il mascarpone per ammorbidirlo. In una ciotola montate le uova con lo zucchero fino a quando non otterrete un composto spumoso e chiaro. Incorporate quindi prima il mascarpone e poi la panna montata.
  4. A questo punto intingete i savoiardi, uno alla volta, nella salsa alle fragole e ricoprite il fondo della tortiera che avrete precedentemente velato con un po’ di crema.
  5. Versate la crema preparata e distribuitela aiutandovi con una spatola. Aggiungete quindi le fragole tagliate a fettine. Aggiungete ancora alcuni cucchiai di crema e ricoprite il tutto. Se desiderate potete tranquillamente proseguire con un altro strato di tirami su. Vi basterà posizionare un nuovo strato di biscotti savoiardi intinti nella salsa alle fragole, ricoprire con la crema, aggiungere ulteriori fragole a fette e coprire nuovamente con l’ultimo strato di crema. Fate quindi riposare il tiramisù per almeno 4 ore, meglio ancora tutta la notte. Cospargete con abbondante zucchero a velo solo prima di servire.
  6. Io ho optato per un doppio strato, come dire, volevo un doppio godimento, ma se avete una teglia sufficientemente larga potete optare anche per un unico strato. Risulterà così più compatta e, ovviamente meno cremosa, ma ugualmente buona. Perfetta una teglia tonda da 24 cm di diametro o una classica teglia rettangolare. Per circa 6 persone.

tiramisu alle fragole

MILLEFOGLIE AL CIOCCOLATO CON ALCHECHENGI.

Ingredienti:

  • 400 g di pasta sfoglia (oppure sfoglia Matilde Vicenzi)
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 80 ml di panna da cucina
  • 30 g di burro
  • 20 alchechengi
  • zucchero semolato

Preparazione

  1. Se non utilizzate la sfoglia Vicenzi, stendetela su un piano lievemente infarinato ad uno spessore di 2 o 3 cm.
  2. Ricavate circa 18 rettangoli più o meno della stessa dimensione e cospargeteli con zucchero semolato.
  3. Fate quindi cuocere su una teglia foderata con carta forno per circa 10 minuti a 190°C.
  4. Togliete brevemente dal forno, rispolverizzate con ulteriore zucchero e ponete nuovamente a cuocere per altri 10 minuti circa, o fino a quando non sarà ben dorata. Lasciate raffreddare completamente.
  5. Nel frattempo preparate la ganache al cioccolato. Fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente, unite il burro e mescolate velocemente.
  6. Aggiungete quindi la panna tiepida e sbattete velocemente fino ad ottenere una crema liscia, corposa ed omogenea.
  7. Tagliate a pezzi non troppo piccoli gli alchechengi, avendo cura di eliminare le foglie ed il punto di innesto del peduncolo. Tenete da parte 6 alchechengi con le foglie che verranno utilizzati a puro scopo decorativo!
  8. Posizionate il primo strato di sfoglia, versate un paio di cucchiai di ganache al cioccolato fondente e qualche pezzo di alchechengi, sovrapponete quindi un ulteriore strato di sfoglia. Proseguite così per 3 o 4 strati terminando con una sfoglia su cui andrete a versare un solo cucchiaio di ganache con qualche pezzetto di alchechengi e un frutto intero, aperto, corredato dalla sua foglia ben aperta che vi servirà come decorazione.
  9. Gli alchechengi, una volta eliminata la foglia si conservano per un paio di giorni in frigorifero, ben coperti.

CUPCAKES MULTICOLORI AL CACAO.

Ingredienti (18 cupcakes):

  • 215 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • 125 ml di acqua calda
  • 50 g di cacao amaro
  • 125 ml di acqua fredda
  • 100 g di burro morbido
  • 280 g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 2 cucchiaini di essenza di vaniglia

Per il frosting colorato al philadelphia:

  • 80 g di formaggio Philadelphia
  • 150 g di burro morbido
  • 160 g circa di zucchero a velo
  • latte (se necessario)
  • coloranti alimentari

Preparazione:

  1. Preriscaldate il forno a 170°C.
  2. Prendete un paio di teglie per muffins e posizionate i pirottini per le cupcakes. Setaccia la farina, il lievito, il sale e il bicarbonato. In una ciotola a parte stemperate delicatamente il cacao in polvere nell’acqua calda, fino a creare una morbida salsa.
  3. Aggiungete quindi l’acqua fredda e mescolate bene. Tenete da parte.
  4. Sbattete energicamente il burro per qualche minuto fino a quando non otterrete una morbida crema.
  5. Aggiungete quindi lo zucchero continuando a mescolare. Unite un uovo alla volta incorporandolo alla perfezione. Completa con l’essenza di vaniglia.
  6. Aggiungete a questo punto metà della farina che avete setacciato, mescolando con delicatezza. Proseguite poi con metà salsa al cacao.
  7. Mescolate bene e terminate con la restante farina e l’ultima parte di salsa al cacao. Fate attenzione a non mescolare il tutto troppo a lungo. Non appena l’impasto sarà ben liscio ed omogeneo potrete dividere l’impasto tra i vari pirottini. Vi basterà riempirli per metà in modo che non fuoriescano durante la lievitazione. Solitamente per suddividere l’impasto in maniera equa e per evitare inutili pasticci, vi consiglio di utilizzare un cucchiaio per gelato. Sono comodissimi e vi faciliteranno l’operazione di equa distribuzione tra i pirottini. Infornate quindi per 25 minuti in forno già caldo. Saranno pronti se inserendo uno stuzzicadenti al centro, esso ne fuoriuscirà completamente asciutto.
  8. Sfornate e lasciate raffreddare per circa 5-10 minuti all’interno della teglia. Dopo ciò potrete lasciarli raffreddare completamente su una griglia. Nel frattempo procedete con la preparazione del frosting al philadelphia.
  9. Sbattete energicamente il burro fino ad ottenere una crema soffice e spumosa. Unite lo zucchero a velo e, quando sarà ben incorporato, aggiungete il philadelphia (meglio utilizzare quello in panetto singolo, è perfetto per preparare il frosting!). Se il frosting dovesse risultare troppo duro aggiungete un cucchiaio di latte, o viceversa, se dovesse essere troppo morbido, unisci al composto ulteriore zucchero a velo fino a raggiungere la consistenza desiderata.
  10. Dividi quindi il frosting in diverse ciotoline e aggiungi piccole quantità di colorante alimentare fino ad ottenere i colori desiderati per la decorazione.
  11. Riempite quindi una sacca da pasticcere con una bocchetta a stella e decorate le vostre cupcakes.
  12. Conservatele al fresco, meglio se in frigorifero, qualora non decidiate di consumarle subito.

CUPCAKES SPEZIATE ALLA VANIGLIA.

RICETTA PREMIATA AL CONCORSO “LE BLOGRICETTE DI NATALE 2011 – PREMIO MATILDETIRAMISU!” 

Ingredienti:

  • 415 g di farina 00
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano ridotti in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino mix spezie (facoltativo)
  • 1/4 cucchiaino di sale fino
  • 230 g di burro morbido
  • 330 g di zucchero
  • 3 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 4 uova
  • 250 ml di latte

Per la buttercream alla vaniglia:

  • 100 g di burro morbido
  • 62 ml di latte
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 kg di zucchero a velo

Preparazione:

  1. Preriscaldate il forno a 170°C e foderate con i relativi pirottini uno stampo per muffins.
  2. In una ciotola mescolate farina, lievito, sale e spezie. Con l’aiuto di un mixer sbattete poi il burro per circa uno o due minuti fino a quando non sarà ben morbido e spumoso.
  3. Aggiungete quindi l’estratto di vaniglia e lo zucchero e continuate a sbattere energicamente per altri 2/3 minuti incorporando quanta più aria possibile. Unite un uovo alla volta, incorporandolo completamente prima di aggiungere il successivo.
  4. A questo punto incorporate in due volte la farina, alternandola al latte e mescolando bene dopo ogni aggiunta.
  5. Dividete quindi il composto fino a riempire 2/3 di ogni stampo e ponete in forno già caldo per circa 18 minuti o fino a quando non saranno lievemente dorate e inserendo uno stecchino non ne uscirà completamente asciutto.
  6. Lasciate raffreddare per qualche minuto nella teglia e trasferitele poi su una griglia fino al raffreddamento completo.

GINGERBREAD HOUSE.

[Questa ricetta partecipa al concorso “Le BlogRicette di Natale 2011 – Premio MatildeTiramiSu – Aperto a tutti dal 15/12/2011 al 28/1/2012].

Ingredienti:

  • 230 gr di burro
  • 300 gr di zucchero di canna 
  • 50 gr di zucchero di canna Muscovado 
  • 8 cucchiai di sciroppo d’acero
  • 680 gr di farina 00
  • 2 cucchiai abbondante di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaio abbondante di cannella in polvere
  • 2 chiodi di garofano ridotti in polvere
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • 2 uova

Per la decorazione:

Preparazione:

  1. In un pentolino fate sciogliere a fuoco basso i due tipi di zucchero, lo sciroppo d’acero e il burro fino a che non saranno ben sciolti ed amalgamati.
  2. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
  3. Setacciate la farina con le spezie e il bicarbonato e ponete il tutto in una ciotola. Aggiungete quindi un uovo sbattuto e il mix di burro, sciroppo e zucchero.
  4. Amalgamate bene il tutto fino a quando non otterrete un panetto morbido ed omogeneo. Formate quindi una palla e ponetela a riposare in frigorifero almeno per un’ora, o ancora meglio se per un’intera notte. Dovrà essere ben compatto.
  5. Preriscaldate il forno a 180∞C e ricoprite delle teglie con carta forno. Iniziate a stendere l’impasto su un piano ben infarinato fino ad ottenere 1 cm di spessore. Intagliate, con un coltellino, le parti necessarie alla costruzione della casetta con l’aiuto del template (da stampare e ritagliare) e trasferite tutto delicatamente sulla teglia.
  6. Fate quindi cuocere per circa 10 minuti, o fino a completa doratura.

Per la preparazione della ghiaccia procedete come segue:

In una ciotola sbattete per circa 30 secondi gli albumi e il cremor tartaro.
Unite poi lo zucchero a velo e con l’aiuto di uno sbattitore elettrico o di una planetaria sbattete energicamente alla massima velocità per circa 10 minuti fino a quando non avrete un composto ben denso e consistente. Potete conservarlo in frigo, coprendolo con una pellicola  per 5-6 giorni (utilizzando ovviamente uova freschissime) e montarlo lievemente prima di ogni utilizzo. Qualora risultasse troppo liquido aggiungete ulteriore zucchero a velo.

Per quanto riguarda il montaggio, come anticipato, vi rimando al video tutorial di Sweetopia, nessuno meglio di lei può aiutarvi in questa creazione fenomenale e le sue istruzioni sono semplici e precise.

Ricordatevi di lasciare riposare la prima parte del montaggio, ossia pareti e fronte-retro della casa per almeno 12-24 ore. Stesso discorso vale per il montaggio del tetto. Una volta applicato, secondo le istruzioni, dovrete restare immobili premendo con delicatezza per circa 10 minuti. Poi vi consiglio di porre dei barattoli a sostegno del tetto e di lasciarlo quindi riposare e solidificare per almeno 12-24 ore.

Fatto ciò potrete procedere con la decorazione.
Vi basterà applicare una piccola quantità di ghiaccia su ogni caramella o elemento decorativo appena prima di posizionarlo. Lasciate quindi riposare nuovamente il tutto prima di gustarvi la vostra piccola opera d’arte!!

DELIZIA AGLI AMARETTI, LEMON CURD E FRUTTI DI BOSCO.

Ingredienti:

  • 500 ml di lemon curd
  • Amaretti d’Italia
  • frutti di bosco (circa 250 g)
  • Amarettini d’Italia per decorare

Preparazione:

  1. Tritate grossolanamente gli amaretti e disponeteli come base del dolce in una coppetta.
  2. Versate ora con delicatezza uno strato di lemon curd creando uno strato omogeneo che aderisca ai bordi della coppetta.
  3. Aggiungete ora una buona dose di frutti di bosco (circa metà) ben lavati e asciugati.
  4. Formate un’altra serie di strati, sempre partendo con amaretti tritati, lemon curd e terminando con i frutti di bosco.
  5. Completate a questo punto con una decorazione di amarettini ed eventualmente con qualche amaretto sbriciolato.

CIAMBELLE ALLO YOGURT E CIOCCOLATO BIANCO.

Ingredienti:

  • 180 g di farina
  • 100 g di burro
  • 140 g di zucchero
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di yogurt bianco
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 40 g di cioccolato bianco (fino ad un massimo di 60 g) + 100 g circa per la copertura

Preparazione:

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Dividete i tuorli dagli albumi, montando a neve ben ferma questi ultimi con un pizzico di sale.
  3. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa.
  4. Unite lo yogurt, il burro fuso raffreddato, il cioccolato bianco grattugiato, la farina e il lievito.
  5. Infine, incorporate delicatamente gli albumi precedentemente montati a neve.
  6. Amalgamate con delicatezza. Imburrate e infarinate gli stampini per ciambelle (o un unico stampo) e versate l’impasto. Nel caso in cui decidiate di utilizzare gli stampi per ciambelline ricordatevi di non superare i 3/4 altrimenti l’impasto potrebbe fuoriuscire durante la lievitazione. Nel caso in cui, invece, decidiate di optare per il classico stampo da torta, procedete tranquillamente.
  7. Infornate per 20 minuti circa nel caso delle ciambelline e 40 minuti circa nel caso della ciambella classica.
  8. Controllate il grado di cottura e doratura prima di sfornare e lasciare raffreddare prima di togliere il dolce dallo stampo. Nel frattempo fate fondere a bagnomaria il cioccolato bianco con qualche cucchiaio di latte.
  9. Versate quindi sulle ciambelle e gustatele con il cioccolato ancora tiepido.

TORTINE ALLE CILIEGIE.

Le Tortine alle Ciliegie di Erika Cartabia

Ingredienti:

  • 1 grossa manciata di ciliegie (almeno 30)
  • 260 gr di Torte Pronte – miscela universale per torte (farina+ lievito) Molino Spadoni
  • 130 ml di latte
  • 120 gr di zucchero semolato
  • 100 ml di olio di oliva (non troppo forte)
  • 3 uova medie
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione:

  1. In una ciotola sbattete energicamente lo zucchero con le uova fino a quando non otterrete una soffice spuma
  2. Aggiungete quindi l’olio, il latte, la farina (+lievito), l’estratto di vaniglia e mescolate fino ad ottenere un impasto omogenea
  3. Tagliate quindi a pezzi non troppo piccoli le ciliegie pulite e privatele del nocciolo
  4. Unite le ciliegie al composto e mescolate
  5. Imburrate i vostri stampini o ramequins, posizionate una piccola striscia di carta forno e versate l’impasto fino a riempire massimo i 3/4 dello stampo
  6. Fate cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 25 minuti
BOUCHE DE NOEL AL CIOCCOLATO BIANCO E CAFFE’.
[Questa ricetta partecipa al concorso “Le BlogRicette di Natale 2011 – Premio MatildeTiramiSu – Aperto a tutti dal 15/12/2011 al 28/1/2012].

Ingredienti:

Per la pasta biscotto

  • 60 g di burro
  • 160 g di farina manitoba (eventualmente anche 00)
  • 1 pizzico di sale
  • 8 uova
  • 160 gr di zucchero

Per la crema pasticcera

Per la crema ganache

  • 50 g di burro
  • 400 g di cioccolato bianco
  • 400 ml di panna
  • farina di cocco (facoltativo)

Preparazione:

Prepariamo per prima cosa la pasta biscotto, le cui dosi si adattano ad una teglia di cm 40 x 35

Unite in una ciotola abbastanza capiente 4 uova intere, 4 tuorli (conservate gli albumi), e lo zucchero. Ponete la ciotola a bagnomaria su una pentola contenente acqua calda. Fate attenzione che l’acqua non arrivi a bollore, ma sia sufficientemente calda.

Con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, sbattete tutti gli ingredienti per circa 10-15 minuti. Vi dovrà risultare un composto soffice e spumoso che aumenterà sicuramente di volume di quasi il doppio

Togliete la ciotola da bagnomaria e, per facilitare il raffreddamento, incorporare delicatamente aria aiutandovi con un cucchiaio di legno e mescolando delicatamente dal basso verso l’alto lentamente

Fate fondere il burro e lasciate raffreddare. Incorporate alla crema di uova la farina setacciata, aggiungendola poco per volta e mescolando sempre con estrema delicatezza. Unite infine il burro fuso ormai raffreddato.

In una ciotola montate a neve ben ferma, con un pizzico di sale, i 4 albumi che avevate tenuto da parte. Aggiungeteli poi al vostro composto molto delicatamente. Imburrate ora la teglia e ricopritela con carta forno. Imburrate anch’essa e versate il composto livellandolo. Dovrete ottenere un’altezza omogenea di circa 1 cm. Non maneggiatelo a lungo altrimenti rischierete di smontare gli albumi

Infornate in forno preriscaldato a 220°C per circa 6-7 minuti.

Prendete un canovaccio pulito e inumiditelo leggermente con dell’acqua. Adagiatelo su un piano e, una volta sformata la pasta biscotto rovesciatela su di esso con delicatezza, in modo che vi risulti visibile la carta forno. Eliminate quest’ultima lentamente. Se l’operazione dovesse risultare difficoltosa potrete spennellare con dell’acqua fredda la carta forno fino a che non si staccherà dalla pasta. Una volta eliminata la carta forno potrete procedere ad arrotolare nel canovaccio la pasta biscotto. Ci vuole pazienza e fermezza e non lasciatevi scoraggiare. Questa operazione rende la pasta più elastica e facilmente lavorabile e permette alla pasta di non attaccarsi durante il raffreddamento. Fatela raffreddare in un luogo fresco.

Preparate ora la crema pasticcera. Fate sobbollire il latte, a cui avrete unito il caffè solubile, tenendo da parte mezzo bicchiere, in una casseruola con un baccello di vaniglia. Poi toglietelo dal fuoco e lasciate in infusione per circa 10 minuti

In una ciotola, lavorate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso ed aiutandovi con uno sbattitore elettrico. Incorporate poi la farina setacciata e il mezzo bicchiere di latte che avete tenuto da parte

Togliete dal latte caldo la stecca di vaniglia. Incorporate al latte fatto precedentemente scaldare, il composto di uova, farina e zucchero, incoroporandolo poco per volta e continuando a mescolare con una frusta

Portate il tutto ad ebollizione e, continuando a mescolare, fate sobbollire per qualche minuto a fuoco dolce, fino a che il composto non si addensa

Sbattete con la frusta affinché non si formino grumi. Spegnete e togliete dal fuoco, mescolando energicamente affinché il composto risulti liscio. Lasciate raffreddare, mescolandola ogni tanto.

Andate a riprendere il rotolo di pasta biscotto, srotolatelo delicatamente sul piano e farcitelo con abbondante crema pasticcera, facendo attenzione a lasciare uno o due centimetri dal bordo

Arrotolatelo nuovamente, questa volta senza l’ausilio del canovaccio

Avvolgetelo nella carta forno e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Nel frattempo, preparate la crema ganache che verrà utilizzata per la copertura. A fuoco basso, portate quasi ad ebollizione la panna con il burro. E’ consigliabile utilizzare una retina spargifiamme

Prima che la panna inizi a bollire, togliete la pentola dal fuoco e aggiungete il cioccolato finemente tritato, mescolando con una frusta fino a ottenere un composto omogeneo

Fate raffreddare per qualche minuto. Mettete la pentola a bagno in un contenitore con ghiaccio e acqua fredda e, con l’aiuto di uno sbattitore elettrico montate il composto per una decina di minuti o fino a che non otterrete una crema densa e quasi solida. Se non dovete utilizzarla subito conservatela in un ambiente molto fresco o, meglio, nel frigorifero poiché è una crema che tende a liquefarsi grazie alla presenza del burro.

Quando il rotolo si sarà ben compattato, togliete la carta forno e adagiatelo su un piatto da portata

Tagliate trasversalmente le due estremità del rotolo e tenetele da parte

Ricoprite il rotolo con la crema ganache, tralasciando logicamente la parte inferiore del dolce

Fate poi aderire al rotolo le due estremità precedentemente tagliate, per conferirgli la classica forma del tronchetto e ricoprite anch’esse con la ganache

Con una forchetta praticate delle leggere righe sulla crema ganache, in maniera tale da ricreare l’effetto corteccia

Potete eventualmente guarnire il vostro trochetto con zucchero a velo o cocco per simulare l’effetto neve, o ancora decorarlo con funghetti di meringa, stelle di Natale o agrifoglio o qualsiasi altra cosa vi suggerisca la fantasia.


3 risposte a “Ricette di Erika Cartabia (Origgio – Varese).”

  1. Complimenti

  2. Dehva ha detto:

    meravigliose ricette, posso sapere dove trovare il procedimento per la buttercream? grazie non sono riuscita a risalire alla ricetta…qui dove ho letto indicano gli ingredienti con un chilo di zucchero..mi sembra tanto!!
    Auguri!

  3. Gloria ha detto:

    Sei veramente molto brava, soprattutto nella presentazione, complimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...